Mirko Oliva, il talento italiano che ha incantato l’Europa dell’est

 

Napoletano, classe 1981. Mirco Bianchini, in arte Mirko Oliva, nasce con una viscerale passione per la musica. Partecipa al Festival dello Zecchino D’oro ed il suo percorso lo porta ad approdare sui palcoscenici di molti concorsi, tra i quali l’importante Festival di Castrocaro Terme per ben due edizioni, dove arriva in semifinale, grazie al brano “Cambiare” di Alex Baroni. Studia percussioni, solfeggio, canto e dizione. Si trasferisce a Roma dove prosegue il suo percorso canoro all’interno dei locali più in voga della capitale.

mirko oliva2

Impegnato da sempre nel sociale, decide di prendere parte alla campagna “Stop omofobia” del 2012, con il brano “Victims”, cover di Boy George.

Nell’inverno del 2014 realizza il brano “Se ritornerai “, proposto e presentato ad Area Sanremo nel novembre dello stesso anno e che rappresenta per Mirko una dedica alla madre, venuta a mancare prematuramente quando lui aveva 16 anni.
Visto l’inaspettato riscontro ottenuto in America Latina e le numerose interviste per emittenti radiofoniche di Canada e Usa, il 18 giugno 2015 esce la versione spagnola del brano dal titolo “Cuando vuelvas tu “su tutte le piattaforme digitali. Il disco - distribuito dalla CDF Records - ha riscosso particolare successo in Colombia e Messico .

Nel luglio 2015 intraprende la sua avventura nell’est Europa all’interno del talent show televisivo X Factor Romania, dove ottiene un clamoroso successo interpretando brani di Adele ed Ed Sheeran.

Il 15 dicembre 2015 esce il nuovo singolo “Atmosfera “ in collaborazione con il rapper Evol conosciuto durante Area Sanremo 2014, che debutta nella top 100 dei brani più scaricati di Itunes. Distribuito da Terre Sommerse Group, viene accompagnato da un video interamente girato a Roma, tra il Colosseo Quadrato e il quartiere di Tor Marancia, per esaltare un quartiere recentemente riqualificato da opere di street artist provenienti da tutto il mondo.

Per ringraziare i fan dell’America Latina, decide di realizzare una versione in spagnolo di “Atmosfera “ dal titolo ”Inseguro” , che vanta la collaborazione con Julio Cesar Meza, noto cantante colombiano vincitore di X Factor Colombia .

Nel frattempo, viene ultimato il primo disco di Mirko , che verrà pubblicato nella primavera 2016.

Manca poco al lancio di questo album, che per Mirko rappresenta il raggiungimento di un importante traguardo, e ormai ci conoscete, siamo un po' curiosi. Così abbiamo fatto quattro chiacchiere direttamente con lui per saperne di più …

 

mirko oliva

Cosa rappresenta per te la musica? Quali sono i tuoi riferimenti?

La musica ha caratterizzato un po’ tutta la mia vita fin da bambino, ho iniziato prestissimo. All’inizio non c’erano grandi vetrine, quindi rispetto ad oggi una volta vivevi molto di più l’emozione di partecipare a questi concorsi, eri più diretto e “sognatore”. La musica ha accompagnato tutta la mia vita sino ad oggi, fino a diventare un lavoro vero e proprio.

Mi piace ispirarmi a diversi artisti, non solo italiani, avendo girato anche molto all’estero. Avendo studiato R’n’B e soul , direi Stevie Wonder e Jeff Buckley, mentre come riferimenti italiani direi Battisti e Baroni.

Parlaci della tua esperienza a X Factor…
Beh, X Factor è una figata! E’ un format importantissimo. Io ho fatto l’edizione in Romania, non parlando la lingua e soprattutto era la mia prima volta in questo paese, però devo dire che il riscontro è stato immediato: il terreno della musica lì è molto fertile. Ho trovato le porte spalancate in Romania, ma anche in America Latina, dove ho avuto un percorso molto fluido senza troppi ostacoli e pretese e ho incontrato persone a cui essenzialmente piace fare musica.

… E il disco?
Il disco uscirà con Terre Sommerse, un’etichetta indipendente romana. Finalmente il 10 Giugno sarà pubblicato un album di inediti dal nome ”Atmosfera”, che sarà trainato da un nuovo singolo dal titolo “Aspettami” . E’ un album sostanzialmente pop, ma non mancheranno sorprese: ci saranno anche molte ballade in chiave soul, venendo io da questa scuola. E’ un disco con delle sonorità internazionali.

… Non possiamo che augurare “buena suerte” a Mirko!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail