Di luci accese e di emozioni che non riesci a spegnere

 

f56dcfb7d7a30a0a0b320571f381780c

Diario di una quasi trentenne - Chapter III

 

"Not everybody has to be happy all the time. That's not mental health. That's crap."

 

Meredith Grey

 

I rimpianti teneteveli voi. Io le emozioni le provo, le esploro, le vivo, e non me ne vergogno. Chi ha il coraggio di esporsi non dovrebbe vergognarsi mai.

 

Se essere felici tutto il tempo è un'utopia, allora ben vengano i brevi istanti di smodata serenità. Io li voglio collezionare, voglio raccogliere queste preziose perle e farne una collana da indossare con orgoglio nei giorni bui, in cui sembra che tutto vada storto e che il mondo ce l'abbia con te.

 

Trascorriamo tutta la vita a cercare il lavoro giusto, la persona giusta, la strada giusta per raggiungere la felicità. Ma esiste davvero un unico e solo modo per essere felici? E' davvero così fondamentale che ci sia perfezione perché ci sia felicità? A quasi trent'anni la risposta che mi sono data è che no, non esiste un unico e solo modo. Ognuno di noi ha il dovere ed il diritto di scegliere il proprio cammino e nessuna critica o dissenso potrà renderlo meno speciale e "giusto".

 

 

12108008_10208301466560168_3621159284034440756_n

 

E allora sul mio cammino voglio giornate assolate in cui il vento mi scompigli i capelli e la gonna; serate estive e passeggiate sulla spiaggia al chiar di luna; sorrisi di bimbi e piccole manine cicciotte; l'odore un po' stantio dei negozi vintage in cui tutto è ancor più speciale perché ha una storia, un passato, ha già regalato emozioni; le stelle; vaschette di gelato al cioccolato d'estate e tazze di thè d'inverno, da gustare rigorosamente davanti ad un bel film o telefilm; camminare mano nella mano; la dimensione spazio-temporale in cui vengo trasportata quando faccio qualcosa che amo davvero; un morbido plaid che mi avvolge e le braccia del mio uomo intorno alle spalle; balli spensierati a piedi scalzi, cervello spento e cuore aperto; la mia pasta preferita nel piatto ed un mazzolino di fiori come centro tavola; le conchiglie; mani intrecciate, sguardi profondi e sorrisi d'intesa; i baci; il rumore dei tasti del computer quando scrivo di getto; i braccialetti colorati;le carezze di mia madre e gli scherzi di mio padre; i film in bianco e nero e quelli che hanno un lieto fine.

 

Viaggi progettati e da progettare; addormentarsi abbracciati; i fili di lucine; le eroine di Jane Austen; le canzoni che accarezzano l'anima; dipingere con le mani; quando mi immergo in mare ed il caldo mi evapora dalla pelle; i bigliettini d'amore lasciati sul tavolo o sul cuscino; il legno che brucia nel camino; i fiori di loto; lo smalto; il Natale ed il mio compleanno; conoscere a memoria le rughette che si creano intorno agli occhi della persona che amo quando ride e le curve ed insenature delle sue mani; chiacchierare con mia cugina; guidare per ore cantando a squarciagola; Wonder Woman; le sirene; le serate solo donne con le amiche; i pomeriggi al parco, per le vie del centro o ad una mostra d'arte; un vestito che mi faccia sentire bella come una principessa, sensuale come una donna e a mio agio come non mai; passeggiare sotto alla pioggia senza paura di bagnarmi; un libro talmente bello da tenermi sveglia tutta la notte.

 

So che non potrò avere tutto questo tutti i giorni, ma ogni qual volta potrò godere di uno di questi piccoli grandi preziosi tesori lo raccoglierò e custodirò dentro di me per sempre. Questa è la mia smodata serenità.

 

 

cbf240f0f6162d8f78c0f3c72ce8bb2c

9ade170fe3a9983a3cbfdd5181c261f8

d4266d3ceead2a00efc0004154b098ef

43e97d76afb97bd4eea1e8fe01c2dacb

45a347ce7e0a6ba35adf3c0ab8faf90a

d6636df694bbddbcd5f7050075b4f057

40e15bcc6a79c3c1ca6a3d99373b6817

 

Fonte foto: Pinterest

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail