Ferrara Sharing Festival, idee e progetti di economia condivisa

 

Più di cento speaker e oltre 50 appuntamenti. Sono alcuni dei numeri del Ferrara Sharing Festival, l'evento dedicato all'economia collaborativa che si svolgerà dal 20 al 22 maggio 2016 all'insegna del claim "Condivido pienamente!"

 

ferrara sharing festival

 

Promosso dal Comune di Ferrara e organizzato dall’Agenzia Sedicieventi – con la prestigiosa partnership dell'Università degli Studi di Ferrara– l'evento racconterà il vasto ed eterogeneo mondo della Sharing Economy, basata su beni e servizi usati in condivisione.

«Sarà un vero e proprio cantiere di idee in movimento - promette Davide Pellegrini, Direttore Artistico del Festival e Presidente di AISE, Associazione Italiana Sharing  Economy - nell'ambito del quale cercheremo di delineare i contorni di questa profonda trasformazione che investe il rapporto fra economia e società».

"Le nuove economie", "Le nuove professioni" e "Le piattaforme e i Servizi", sono i temi che verranno affrontati nell'ambito delle sessioni plenarie, mentre i workshop verteranno su "Comunità, cittadinanze, ecosistemi sociali", "Nuove professioni e strumenti organizzativi", "Turismo, cultura e ricettività”. Non mancheranno momenti di intrattenimento: per la prima giornata, ad esempio, è confermata la presenza di Alessandro Bergonzoni. 

«Lo Sharing Festival – sottolinea Eugenio Guarducci, Presidente di Sedicieventi – sarà occasione per parlare a trecentosessanta gradi di nuove economie, comunità attive e cambiamento. Anche per questo abbiamo scelto Ferrara come location, per la sua spiccata vocazione di città-evento aperta e accogliente»

luoghi-chiostro_san_paoloStartup e imprese avranno a disposizione uno spazio all’interno del Chiostro di San Paolo, dove saranno ospitati anche i principali sponsor della manifestazione, da Banca Intesa Sanpaolo a VizEat a Smartika. Lo  Speaker’s Corner, invece, è pronto ad accogliere un gruppo selezionato di persone desiderose di richiamare l’attenzione del pubblico sulle proprie idee e i propri progetti (sul sito è possibile compilare il form per prenotare lo spazio).

Il sociologo Aldo Bonomi è solo uno degli autorevoli relatori presenti al Ferrara Sharing Festival. Fra i partecipanti anche: Bruno Contigiani (Fondatore de L'arte di Vivere con lentezza), Angelo Rindone (Founder Produzioni dal Basso), Andrea Limone (Direttore Microcredito - Funzionamento e sostenibilità di impresa sociale nel microcredito), Luigi Nardacchione (Co-Founder Social Street International), Silvia Candida (Ouishare Italia), Francesco Ardito (Progetto Lastminutesottocasa), Eugenio Sapora (CEO L'Alveare che dice sì!), Gian Luca Ranno (Ceo di Gnammo), Davide Zanoni (Amministratore Delegato Avanzi), Andrea Bartoli (Fondatore Farm Cultural Park), Dario Carrera (Co-fondatore Impact Hub Roma), Elisabetta Loise (Pr e corporate communication specialist HomeAway), Luca Sini (Fonder Guide Me Right), Alex Giordano (Docente di Società delle Reti e Societing Università di Napoli Federico 2°, Direttore Centro Studi Etnografia Digitale, Presidente RuralHUb), Emanuela Quintarelli (Social Business and Future of Work Leader, Digital EMEIA Advisory Center at EY – la trasformazione digitale delle organizzazioni e le piattaforme social), Gabriele Ferrieri (Direttore Finanziario & Marketing Manager iCarry SR), Luisa Crisigiovanni (Altroconsumo), Andrea Rapisardi (Presidente LAMA), Paolo Venturi (AICCON) e Veronica Tentori (Deputata PD)) Federico Capeci (Ceo TNS Italy, Idigital innovation), Bertram Niessen (Presidente di Che fare) e la giornalista Gea Scancarello.

 

 

Facebooktwitterredditpinterestmail