Demian: talento, grinta ed un quid in più

Ho conosciuto Demian ed il suo gruppo quando hanno suonato una sera a Le Mura, un locale di San Lorenzo a Roma che da sempre apre le porte agli artisti emergenti. Sono rimasto piacevolmente colpito da questa band, per la sua musica ma sopratutto perché è composta da ragazzi con un quid in più.

 

I loro brani parlano alla coscienza e spingono a domandarsi se le scelte fatte siano giuste.

 

demian

 

Daniele - in arte Demian - è il frontman del gruppo, un ragazzo dei tre poli: Napoli, Roma e Parigi.

 

Nato a Napoli, ha mantenuto un legame speciale con la sua città. Chi nasce a Napoli non può mai dimenticarlo perché è la radice che accresce ed alimenta chi è nato lì. Roma rappresenta la crescita per Daniele, a suon di botte e burocrazia si è fatto le ossa, imparando ad amare questa eterna città, culla dell'umanità. Nel mezzo ha scoperto Parigi dove si rifugia quando può, perché si sente sempre a casa.

 

Mi sono innamorato di questi ragazzi la prima volta che li ho sentiti! Fondono il karma di Pino Daniele alle sonorità indie-rock britanniche, trasportando chi li ascolta in un viaggio ricco di sensazioni, amori ed abbandono.

 

La poliedrica band è formata da:

 

- Alessandro, detto Sax, alla chitarra. Sax racchiude l'anima rock degli anni'70, sembra un superstite di Woodstock e con il suo magico riff ci catapulta in quella psichedelia che ci manca tanto.

 

- Federico, alla batteria, è il ragioniere del groove. Con il suo composto sound regolarizza l'esuberanza del gruppo.

 

 

- Infine e non da meno, Giovanni al basso. Polistrumentista con la musica nel sangue, spazia tra voce, chitarra ed appunto il basso - che è l'ultima sua scommessa, inseguendo forse quell'irraggiungibile stella di nome Dave Grohl.

 

In apertura concerto si sono esibiti alla chitarra acustica Matteo Cappella, menestrello dei giorni nostri, che con il suo umorismo musicale narra la quotidianità, supportato dal sassofonista Alessandro Cardinale, che con il suono del suo sax dà un tocco latino e crea un' atmosfera surreale.

 

Il mio augurio è che questo gruppo abbia tanta fortuna, se lo merita. Questi ragazzi sono pieni di talento. Forza Demian & the Band!

 

Tra breve uscirà il loro primo album e noi di Offline Magazine continueremo a seguirli ed a tenervi informati, per avvicinarvi il più possibile alla loro originale e penetrante musica. Se come me, avete voglia di scoprire Demian e la sua band, potete sentirli dal vivo - in acustico - mercoledi 5 luglio al locale Marmo (Piazzale del Verano,71 - Roma), ore 21.30!

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail