Mehndi, la meravigliosa arte di Gaia

Alzi la mano chi di voi non è mai stata (scusate ma stavolta ci rivolgiamo soprattutto alle femminucce) incantata dagli splendidi disegni sulle mani delle spose indiane. "IO..IO..IOOOOO"! Riusciamo a sentire distintamente ognuna di voi.

 

 

mehndi

 

 

Ebbene il meraviglioso tattoo di cui stiamo parlando ha un nome ed una storia molto affascinante.

 

 

Il Mehndi risale alle origini dell'umanità. Sin dall'antichità infatti era considerato fondamentale per le sue proprietà terapeutiche ed era utilizzato dalle popolazioni dell'area sahariana e della Mesopotamia come antinfiammatorio.

 

 

Il tatuaggio all'henné non era però adoperato solo in medicina, ma era un rituale molto amato in occasione di feste ed eventi sacri.

 

 

Testi assiri risalenti al VII secolo a.C. ci raccontano i preparativi di un matrimonio e descrivono la giovane sposa come una donna dalle mani e dalle unghie decorate con l'henné.  

 

 

Successivamente, nel XII secolo, il Mehndi ha letteralmente conquistato l'India - diventando pratica diffusa ed amata di protezione beneaugurante - per poi arrivare anche in Occidente, con la diffusione delle dottrine orientali.

 

 

Noi ci siamo imbattute in questo meraviglioso mondo al Voodoo Bar di Roma. Ci addentravamo nel mistico ambiente di questo locale della Capitale dove l'indu regna sovrano, quando siamo rimaste colpite dal grande e solare sorriso di Gaia Vitiello.

 

 

Napoletana doc, ma con una sfrenata passione per la cultura Indiana, questa ragazza riserva moltissime sorprese.

 

 

Abbiamo deciso (senza troppo pensarci in realtà) di provare sulle nostre mani la sua arte e lei ci ha raccontato un po' della sua storia.

 

Gaia è rimasta affascinata dal Mehndi nel 2013, durante il suo primo viaggio in India. Fiori, puntini, decorazioni...questa antica arte l'ha letteralmente folgorata, tanto da spingerla a studiare proprio lì dove la sua passione era nata. Guardando i tatuatori del luogo, Gaia ha affinato la sua tecnica ed anche dopo il suo ritorno in Italia ha continuato ad amare profondamente il Mehndi e la cultura Indiana. Tutti quei colori e quegli abiti tradizionali che indossa sembrano aver fatto sempre parte di lei.

 

 

Oggi Gaia ha fatto del Mehndi una professione ed è chiamata per eventi pubblici e privati, cerimonie nuziali, feste, in Italia ed in Europa.

 

 

Oltre a decorare con estrema minuzia i corpi, gestisce poi un blog - Neeraya Ayurvedicare - interamente dedicato all'India, ma non solo: usi e costumi, arte, rimedi fai da te..Gaia ci svela i segreti per una cura interiore ed esteriore tutta completamente al naturale.

 

 

Per contattare Gaia e per altre info clicca qui.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail