“Live At Hammersmith”, The Darkness: l’inconfondibile falsetto in un album live

Poco affine al loro stile decisamente sgargiante il nome, The Darkness; eppure con i loro abiti vistosi e appariscenti - a metà tra Cugini di campagna e Zoolander - questi musicisti hanno lasciato un segno decisamente colorato nel panorama rock.

 

 

Quello che è certo è che  impossibile dimenticarli, soprattutto quando ognuno di noi ha stonato sulle loro note più alte (altissime...).

La band inglese composta da Justin Hawkins a voce e chitarra, Dan Hawkins alla chitarra, Frankie Poullain al basso,  Rufus Tiger Taylor alla batteria - dopo la recente pubblicazione di “Pinewood Smile”, il quinto album di studio - presenta “Live At Hammersmith”, il primo disco live uscito lo scorso 15 giugno su etichetta Cooking Vinyl/Edel.

 

 

Tra le band più distintive della scena musicale inglese,  con il loro stile hard rock anni ’70, i vincitori di numerosissimi premi tra cui 3 Brit Awards e 2 MTV Music Awards pubblicano il loro primo album live che contiene 19 brani tratti dall’incendiario concerto di dicembre all’Hammersmith Apollo a Londra.

 

 

 

 

 

Questa la tracklist:

 

 

1. Open Fire

2. Love Is Only A Feeling

3. Southern Trains

4. Black Shuck

5. One Way Ticket

6. Givin’ Up

7. All The Pretty Girls

8. Barbarian

9. Buccaneers Of Hispaniola

10. Friday Night

11. Makin’ Out

12. Every Inch Of You

13. Solid Gold

14. Stuck In A Rut

15. Get Your Hands Off My Woman

16. Growing On Me

17. Japanese Prisoner Of Love

18. Christmas Time (Don’t Let The Bells End)

19. I Believe In A Thing Called Love

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail