Posted on: 23 Novembre 2015 Posted by: Benedetta Morbelli Comments: 0

 

C'è chi li considera pezzi di storia impressi sulla pelle, chi vuole ricordare un evento o una persona amata, chi ritiene di essere una tela bianca che deve essere decorata per mostrare al mondo quanto è bella.

d5320832d755a0be459ee2b5d76154c6

Ci sono molti motivi per i quali una persona può decidere di farsi un tatuaggio, se poi un motivo c'è, perché in alcuni casi il tatuaggio può essere pura fonte di divertimento o di arte.59b79f98cb64b6c49265a793268ca42a

Lo sa bene Scott Campbell, celebre artista dei tattoo, che ha deciso di creare un' installazione artistica interattiva.

Whole Glory, questo il nome dell'opera, è un divisorio in legno al centro del quale c'è un buco. Dal 12 al 15 Novembre Whole Glory è stata ospitata dalla The Milk Gallery ed ha richiamato moltissime persone.

I visitatori, estratti a sorte, una volta inserito il braccio nel buco si sono completamente fidati ed affidati a Scott Campbell che ha realizzato loro un tatuaggio (gratuito) a sua scelta ed ispirazione. 

Nessuna comunicazione tra il tatuatore ed il cliente, nessuna possibilità per l'impavido tatuato di vedere l'opera finché non è finita. Un atto di estrema fiducia nell'arte dunque, che ha riscosso un grandissimo successo ed ha reso felici tutti e venti i fortunati. 

Ecco qualche scatto dell'esperienza Whole Glory: