Posted on: 13 Dicembre 2015 Posted by: Francesca Muscarà Comments: 0

 

Parliamo di Giosada, anche se ormai ne parlano un pò tutti, ma noi di Offline ne parlavamo già molto tempo fa, al primo provino, e non solo di lui.  

giòsada

Parlavamo anche dei Barismoothsquad , la band pugliese di Giò, che nasce nel 2013 con l’omonimo disco Barismoothsquad e comincia ad esibirsi nei locali del barese.

giosada1Noi l’avevamo sbirciati già quando, in una piazza barese, intonavano una versione acustica di Special Needs dei Placebo.

Giovanni Sada nella vita, Giosada nella musica, nasce 26 anni fa a Bari e decide di rimanerci, perché si sa che ormai la
Puglia sforna talenti; patria di musicisti e non solo, in ogni ambito musicale, dal pop al reggae, dalla techno al jazz, dal rock alla musica sperimentale.

Spettinato, niente orecchini e qualche anello, occhi piccoli e sorridenti, cresce a pane e musica in una famiglia dove i genitori si dedicano alla musica tra canto e danza e con una sorella che decide di diventare liutaia. Si iscrive alla facoltà di Beni enogastronomici e nel frattempo si barcamena tra piccoli lavoretti, come il facchinaggio e l'addetto alle attrezzature e alla strumentazione, esibendosi contemporaneamente con la sua compagnia teatrale; ma la musica non la lascia mai, sin dai suoi 7 anni.

giosada2Suona nei locali pugliesi dai suoi 17 anni ed acquisisce molto dalla musica hardcore e punk rock, grazie alle quali muove i suoi primi passi e incide i suoi primi pezzi.

Così arriva sul palco di XFactor con umiltà e sicurezza, sulle note di un graffiato Personal Jesus dei Depeche Mode, senza scopiazzare né imitare, portando con se solo il suo bel faccino, tanto amato dalle mamme quanto dalle figlie.

Si accaparra subito il consenso di tutti i giudici, in particolare quello di Mika e con i saggi consigli di un professionista come Elio, al quale Giò dedica solo belle parole dopo la sua permanenza, si cimenta in generi e stili completamente diversi, dai Pearl Jam ai Foo Fighters a Fabrizio De Andrè ai Kings Of Leon, per arrivare all’incisione del suo inedito, a grande sorpresa in italiano.

Vi lasciamo con il suo inedito "Il rimpianto di te", augurando a Giò una grande carriera e augurando a noi di Offline la promessa intervista. Stay Tuned!