Posted on: 30 Gennaio 2016 Posted by: Paola Giglio Comments: 0

 

"Spesso le cose non nascono da un percorso pienamente consapevole, d’improvviso si concretizzano

in modo inaspettato."

 

B

Foto di scena da 'Il Duello' di Conrad - Sus Babi Teatro: A. Marmorini, C. Mangione, M. Prosperi, M. Lisi

 

Spesso le cose non nascono da un percorso pienamente consapevole, d’improvviso si concretizzano in modo inaspettato. Erano già un paio d’anni che Michele Lisi, Carlotta Mangione, Alessandro Marmorini e Matteo Prosperi pensavano di riunirsi in compagnia per poter sperimentare i loro modi di lavorare e mettere in scena un teatro che fosse figlio soltanto del loro modo di viverlo.

A Gennaio del 2014 Marmorini viene chiamato da un grande attore e caro amico che gli chiede di sostituirlo in uno spettacolo presso il T.A.M. di Sansepolcro, la motivazione della sostituzione è dolorosa: Sasa ha un tumore ai polmoni, è grave. L’ultimo libro che gli regala è “Il Duello” di Conrad.

“Quando avrò una compagnia, sarà il primo spettacolo che produrrò.” La sera stessa Sasa chiama Alessandro e gli dice: “E’ stupendo. Devi farlo. Subito. Vieni domani in ospedale e ne parliamo.” Grazie al suo aiuto e a quello di Caterina Casini nel mese successivo viene firmato un contratto di residenza presso il T.A.M. per allestire lo spettacolo. Sasa muore. In memoria del grande attore che era e per celebrarlo nasce la prima Residenza Vulicevich, assegnata ad Alessandro Marmorini per la messa in scena de Il Duello di Joseph Conrad. A quel punto Marmorini propone l’idea a tre attori e amici: l’Ipercritico Michele Lisi, l’Algida Carlotta Mangione e l’Introverso Matteo Prosperi. Tutto è diventato subito un disegno più grande: nasce la Sus Babi Teatro.

Il primo spettacolo è dunque Il Duello di Joseph Conrad. Nell'eccentrico adattamento fatto dalla drammaturga Matilde d'Accardi. Alessandro Marmorini è il tenente d'Hubert e Michele Lisi è il tenente Feraud, mentre Carlotta 12417612_1729510657280952_2519197286406500163_nMangione e Matteo Prosperi vanno a ricoprire cinque ruoli ciascuno. Lo spettacolo è un accurato studio coreografico di cinque duelli a cui fanno da contrappunto i cinque brani musicali composti da Francesco Leineri: canzoni, canzonette, arie che ci riportano l'ascesa e la caduta di Napoleone. Lo spettacolo vince il bando Autunno nei Musei e viene messo in scena nel Museo Napoleonico di Roma, ambientazione ideale della vicenda narrata.

 
Dopo un anno e mezzo dal debutto, la Sus Babi si cimenta con un altro testo di ambientazione storica La Mandragola di Niccolò Machiavelli. Questa volta Marmorini si dedica unicamente alla regia, come aveva già fatto nel precedente spettacolo. Michele Lisi è Ligurio e Matteo Prosperi è Padre Timoteo. A completare il cast ci sono Carlo di Maio (Nicia), Davide Paciolla (Callimaco) e Alice Pagotto (Lucrezia). Lo spettacolo è una coproduzione tra la Sus Babi Teatro e I Due della Città del Sole, ovvero Laura Tibaldi e Luigi De Filippo, gestori e direttori del Teatro Parioli Peppino De Filippo di Roma. Lo spettacolo debutterà nel suddetto teatro il 4 Febbraio 2016 e vi resterà fino all'8 dello stesso mese.

La Sus Babi è una compagnia giovane, formata da 4 giovani attori tenaci che impiegano tutte le loro energie per concretizzare la loro voglia di fare teatro. Non sanno come sarà il loro futuro, quali testi andranno ad affrontare, quale teatro andranno a fare. Sanno che non vogliono fermarsi e che, come già avvenuto, resteranno aperti a collaborazioni e a confronti con personalità artistiche esterne.

 

12509798_1166967386654459_60825341476486600_n