Posted on: 14 Giugno 2016 Posted by: Francesca Muscarà Comments: 0

 

Da sempre Offline Magazine si batte per eliminare le barriere del "diverso da me". Per questo motivo non potevamo non proporre l'umanità del volto senza trucco di Lady Gaga, da sempre celebre per i suoi lustrini e le sue parrucche, questa volta semplicemente vestita di nero, per unirsi alla popolazione americana e piangere, come molte altre celebrity (e non solo),  la tremenda strage di Orlando.

 

lady-gaga-orlando-maxw-654

 

A differenza di molti colleghi però, la cantante e attrice di American Horror Story, da sempre considerata come una delle più apprezzate icone gay, ha portato la conversazione e il supporto anche fuori dal mondo dei social media, rendendosi partecipe a una veglia tenutasi vicino al City Hall di Los Angeles.

 

"Non posso fare a meno di credere che un tale livello d'odio, come tutti i crimini dovuti al pregiudizio, sia un attacco all'umanità stessa."

 

Con un emozionante discorso, Lady Gaga ha ricordato una ad una le vittime della discoteca Pulse, commuovendosi fino alle lacrime durante questo suo encomiabile contributo.

Questo il suo discorso ed il video:

"So che state tutti provando un'incredibile mole di emozioni da quando avete sentito di questo terribile attentato pieno di odio ad Orlando, alla vostra e nostra comunità. Mentre siamo testimoni della più grave sparatoria di massa nella storia degli Stati Uniti, non posso fare a meno di credere che un tale livello d'odio, come tutti i crimini dovuti al pregiudizio, sia un attacco all'umanità stessa.

Stasera, mi unisco umilmente a voi come essere umano, in pace, con sincerità, con impegno e solidarietà, per prenderci un vero momento e piangere la tragica perdita di queste innocenti, bellissime persone. Oggi, promettiamo tutti insieme un'alleanza d'amore a loro e alle famiglie che stanno soffrendo così tanto. Sono figli e figlie, sono padri e madri, tutti loro sono nostri fratelli e sorelle.

Questa sera non permetterò che la rabbia e lo sdegno per questo attacco oscurino il bisogno di onorare coloro che sono in lutto. Membri della comunità LGBT, spero sappiate che io sono con voi, e come me molti altri sono vostri alleati. Tutti noi qua rappresentiamo la compassione e la fedeltà di milioni di persone nel mondo che credono in voi. Non siete soli.

Spero che un domani tutti noi ci sveglieremo con nuovi pensieri e la forza di trovare una soluzione. Ma stasera, ora, Orlando siamo qui con te, e siamo qui per ricordare.