Posted on: 5 Luglio 2016 Posted by: Enrico Orzes Comments: 0

 

cc919cf5b1cd09b5e1a33e760e16a7cbÈ notizia di poche settimane fa: HBO, la casa produttrice americana, ha deciso di interrompere la serie televisiva Vinyl.

Dopo un buon avvio in termini di numero di spettatori, la serie prodotta da Mick Jagger e Martin Scorsese ha subito una flessione dell'audience che ha portato alla drastica decisione da parte dei papaveri alti dell'emittente televisiva.

E a questo punto, Richie Finestra, il carismatico protagonista delle prime 10 puntate risponderebbe con una colorita sequenza di sberleffi e di raffinate ingiurie all'indirizzo dell'ottuso gruppo di burocrati autore dell'inopinata decisione, prima di scaraventarli fuori dal suo ufficio sbattendo la porta per poi sprofondare sulla sedia della sua scrivania ed affondare le narici in una striscia di coca.

Già da questo si intuisce il tono di una delle serie TV più riuscite e avvincenti degli ultimi anni ma, contemporaneamente, provocatoria e senza filtri come nessuna prima.

Martin Scorsese offre un'ulteriore prova del suo intuito per le buone storie e recluta Terence Winter, sceneggiatore de I Soprano – serie TV che ha celebrato il talento attoriale di James Gandolfini e riscosso un poderoso successo di critica e pubblico – allo scopo di ricostruire le atmosfere più rock dei poderosi anni '70, crogiolo di suoni e idee ed intensa fornace da cui è scaturito il talento musicale di personaggi come David Bowie, Alice Cooper, Jimmy Page e Bruce Springsteen.

Con la collaborazione di Mick Jagger che diventa il vertice di questo triangolo creativo, la nuova serie si irrobustisce di un repertorio musicale vario ed estremamente raffinato, che solo il leader di Rolling Stones avrebbe potuto mettere insieme.

I principali punti di forza di Vinyl sono questi. Una sceneggiatura brillante fatta di dialoghi scoppiettanti e situazioni esilaranti, una precisa ed accurata ricostruzione storica che a partire da automobili, giacche ed acconciature, cala lo spettatore esattamente negli anni '70 e, infine, tanta musica e tanto rock. Scorsese si mette alla regia e gira un episodio pilota della durata di un film, giocando le sue carte migliori ed elevando la serie TV al livello del suo apprezzatissimo cinema.

a0ef388ca6efd2b980f58c5c2f645e66Gli episodi successivi vedono un alternarsi di registi di grido, da Carl Franklin ad Allen Coulter e Mark Romanek a susseguirsi nella direzione delle incredibili vicende di Ricky Finestra, il dissennato produttore discografico interpretato da Bobby Cannavale che deve fare i conti con la crisi che colpisce la sua società e con qualche grana con la polizia e la mafia.

Accanto a lui prendono corpo i personaggi di Devon, la moglie di Richie – interpretata dalla bellissima Olivia Wilde – di Zach (Ray Romano) uno dei soci e migliori amici di Ricky e di Jamie (Juno Temple), l'arrembante segretaria con aspirazioni da manager.

Insieme a loro una litania di cantanti e musicisti, realmente esistiti o meno, come i Nasty Biz, la band che Richie intende promuovere per rilanciare la sua compagnia e che ha in James Jagger, figlio di Mick, il suo ribelle ed anticonformista frontman.

Ci sono tutti gli elementi per un grande successo che porta sui piccoli schermi la formula sesso, droga e rock'n roll con nuvole di cocaina che ammantano i protagonisti, sesso ad ogni ora del giorno, fiumi di alcol ed esplosioni di musica, dal blues al rock alla disco dance.

Forse un po' troppo per qualcuno, di certo abbastanza per rievocare in maniera diretta e concreta il tempo in cui è nata la maggior parte della musica che oggi ascoltiamo.

Ma quello che alcuni scartano altri raccolgono, un po' come gli artisti di Richie, perciò c'è solo da augurarsi che qualche emittente decida di far proseguire la storia – perché l'ultima puntata lascia molti interrogativi in sospeso – e regalarci nuovi momenti in compagnia di Finestra e di tutto il team della American Century.

Forse una delle migliori serie televisive degli ultimi tempi insieme ad House of Cards e True Detective, Vinyl deve assolutamente proseguire!