Posted on: 13 Luglio 2016 Posted by: Benedetta Morbelli Comments: 0

Il suo nome è Joanna Francis, 41 anni, Inglese. Apparentemente una donna come tante, eppure Joanna è speciale e vive in un mondo tutto suo, o meglio in un tempo tutto suo. La Francis ha infatti deciso di vivere come se fosse ancora il 1939.

 

 

joanna francis

 

 

Follia dite? Può darsi. Ma dobbiamo ammettere che la riproduzione degli usi e costumi del tempo è davvero meticolosa. Joanna vive a Burton-upon-Stather, nel nord della contea di Lincolnshire, e la sua casa è identica a quelle dei tempi della Seconda guerra mondiale.

 

Nastri anti-bomba sui vetri delle finestre, niente tv ed elettrodomestici, persino niente wc (sostituito da un secchio di latta). Una stufa a carbone per riscaldarsi ed una bici del 1937 invece della macchina.

 

Ma perchè vivere così? Joanna ha raccontato di essere stata sempre affascinata da questo periodo storico ed essendo completamente sola (non ha più la famiglia) ha deciso di abbandonarsi alla sua ossessione perché nel suo mondo retro si sente più a suo agio.

 

"Mi ricordo che quando camminavo nei musei mi sentivo come se fossi a casa. Ho cominciato la raccolta di pezzi di antiquariato dell'epoca da bambina, ma solo quando mi sono trasferita qui dieci anni fa, tutto quello che immaginavo è diventato anche uno stile di vita a tempo pieno. Questa casa non è un museo. Tutte le stoviglie sono lì per essere utilizzate e i libri per essere letti. Non vivo in una teca di vetro. So che può sembrare stupido, ma ho pensato che ci fossero persone molto simili a me. E mi ha sorpreso non trovarne nemmeno una. Ho incontrato tante persone con i miei stessi gusti, ma per loro è solo un hobby. Io trascorro 24 ore al giorno, sette giorni su sette, immedesimandomi nella vita che avrei potuto vivere se fossi nata in quel periodo. Molti che vengono a farmi visita pensano che io nasconda un forno a microonde in un armadio oppure un televisore. Ma non è così".  

 

Nessuna traccia di modernità nella vita di Joanna, che veste persino come le donne della fine degli anni '30. Il suo outfit preferito è la salopette o i pantaloni a coste di velluto abbinati ad una camicetta.

 

Unico strappo alla regola? Joanna ha un cellulare, ma per questioni lavorative e la suoneria è ovviamente in stile: riproduce un allarme aereo.