Posted on: 2 Agosto 2016 Posted by: Benedetta Morbelli Comments: 0

 
 "Per chi è stanco dei soliti 3 ravioli fighi 'su letto di qualcosa' .. e di tutti i capolavori analoghi che popolano le nostre bacheche".

 

Così si presenta Il Pranzo Brutto, progetto appena sbarcato su Facebook ma che promette di avere grande successo.

 

pranzo brutto

 

Nell'era del #FoodPorn, in cui Instagram è invaso da cibo quasi più che da lati b e tette, arriva questa pagina in controtendenza per ridare gloria alla normalità del pranzo comune. Chi ha detto che solo i pasti belli meritino di essere immortalati?

 

Abbasso i pranzi da ristorante a cinque stelle, gli impiattamenti chic e le decorazioni. Sì ai mappazzoni, ai pranzi take-away ed a quelli estremamente, come dire, minimal.

 

La creatrice de Il Pranzo Brutto, Silvia Tortorella, ha spiegato così questo progetto: "Ho creato questa pagina perché mi piace l'idea che anche un pranzo brutto possa essere degno di Instagram, meritandosi tutti i suoi filtri al pari di un piatto da ristorante bello, decorato ed elegante. Al mio segnale.. scatenate i Tupperware".

 

Facciamo rabbrividire Cracco & co. e sdoganiamo il pranzo brutto in tutto il mondo!

 

Confessatelo: anche voi mangiate nel contenitore di plastica ed utilizzate il tovagliolo di carta...perchè mentire?

 

Ecco alcuni Pranzi brutti.