Posted on: 10 Novembre 2016 Posted by: Matteo Prosperi Comments: 0

Il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America ha un passato da attore cinematografico e televisivo. E anche un Razzie Award.

 

b74e17376516738a87e564b0e04444c1
Non è una novità nel panorama politico americano. E, a dire la verità, neanche in quello italiano. Sono infatti molti i politici con un passato nello show business. Ricordiamo Il presidente Ronald Reagan, ex attore di film di serie B. Ricordiamo Arnold Schwarzenegger e Clint Eastwood, star di Hollywood che sono diventati, rispettivamente, governatore della California e sindaco di Carmel-by-the-Sea.

 

fff
Il nuovo presidente degli Stati Uniti ha esordito nel 1989 con I fantasmi non possono farlo. Nel film interpretava sé stesso e ha ricevuto un Razzie Awards, premio che viene assegnato per la peggiore interpretazione dell’anno. Come nell’ultima campagna elettorale ha tenuto duro ed è tornato nel 1992 nel film Mamma, ho riperso l’aereo – Mi sono smarrito a New York dove interpretava il proprietario del Plaza Hotel, che all’epoca era di sua proprietà.

Di seguito una breve lista delle altre apparizioni:

Il principe di Bel Air S04E25
The Little Rascals, regia di Penelope Spheeris
Susan, S01E22;
Eddie di Steve Rash
The Associate, regia di Donald Petrie
The Drew Carey Show, S02E24;
Celebrity regia di Woody Allen;
Spin City, S02E14;
Sex and the City, S02E08; Zoolander, regia di Ben Stiller;
Two Weeks Notice – Due settimane per innamorarsi regia di Mark Lawrence;
Wall Strett – Il Denaro non dorme mai  regia di Oliver Stone.