Posted on: 6 Aprile 2017 Posted by: Francesca Muscarà Comments: 0

Tornano i Thegiornalisti con un nuovo brano, che ha debuttato il 4 aprile sul loro canale Spotify e già dall’uscita è un successo. Il leader del gruppo Tommaso Paradiso, autore della canzone, ha raccontato:

 

"SENZA è una canzone che per me rappresenta una nuova tappa sonora importante. Siamo alla continua ricerca di quell’equilibrio tra la modernità e la coscienza d’autore, tra melodia e ritmo, tra accordi semplici e i loro rivolti, tra parole di tutti i giorni e nuovi slogan. L’ho scritta per una bellissima povera matta".

 

thegiornalisti

 

Pare proprio che Tommaso ed i suoi, che sembrano tutti usciti da una vecchia Polaroid, con accordi e testi semplici accompagnati da un sound retro abbiano trovato la chiave per posizionarsi sempre ai primi posti delle classifiche.

 

Nel frattempo il gruppo si prepara per il tour, e sono già noti i nomi degli ospiti delle date di Roma e Milano. Tra quelli annunciati compaiono Elisa, Luca Carboni, Fabri Fibra e Calcutta che terrà un dj set.

 

...ma è inutile distogliere l'attenzione, chi sarà questa povera matta? Non si sa molto, ma sicuramente è molto fortunata visto che è la protagonista dell'annunciato tormentone. 

 

Per voi il testo qui sotto!

 

"Sei felice così senza neanche un addio,

senza l’ultimo limone, carezza, tenerezza, una sigaretta…

Peccato, peccato che hai la testa rotta

Quanto tempo bruciato, impiccato…eppure non mi basta

Tanto lo so che non c’è gusto se non soffro un po’, lascialo andare

Tanto lo so che non ci volo, che non sogno se…

Non ci sto senza, questa è l’ultima riga che scrivo per te.

Te ne vai via così, 

senza guardare indietro, peccato peccato l’anello nella giacca

Quanto tempo bruciato, impiccato…ancora non mi passa

Tanto lo so che non c’è gusto se non soffro un po’, lascialo andare

Tanto lo so che non ci volo, che non sogno se non ci sto senza

Tanto lo so che tu…ma cosa fai, ma dove vai…

Lasciami andare…

Tanto lo sai anche tu..stacco io, riattacchi tu!

Non ci stai senza

Solo senza cuori, senza muscoli e dolori

Stiamo senza pelle, senza brividi e bestemmie, 

Questa è l’ultima riga che ho scritto per te…

Lascialo andare

Tanto lo so che non ci volo, che non sogno se…

Non ci sto senza

Non ci stai senza…”