Posted on: 6 Settembre 2017 Posted by: Simone Lucidi Comments: 0

Si riapre in un battito che riassume quell'attimo, tutta quella bella gente in quel magico parco: live @ Casa del Jazz, 1 agosto 2017 - Roma. Ecco a voi Peter Erskine feat Dr. Um!

 

 

 

 

 

Un'altra serata di stile alla Casa del jazz con Mr Peter Erskine, batterista di fama mondiale, insieme alla sua ultima scommessa musicale i Dr. Um - formati da John Beasley (keyboards, compositore di musiche e sigle per Paramount e Disney, ha prodotto poi le Spice Girls), Bob Sheppard (tenor sax, ha fatto poi parte del gruppo di Elvis Costello e dei Manhattan Transfer) e Benjamin Shepherd (electric bass).

 

 

Questa band fonde la jazz fusion più conosciuta con l'elettronica, così da creare un inseguimento musicale tra i beat elettronici e gli strumenti. Un sottofondo da film poliziesco americano anni '70.

 

 

 

 

 

Peter Erskine a quasi 20 anni entrò a far parte di un gruppo che sconvolse la musica jazz, i Weather Report fecero ingerire la pillola del jazz anche ai digiuni del genere, scavalcando barriere musicali e schemi. Era un jazz fusion al doppio della velocità e questo abbinato ad un groove incredibile. Peter si inserisce perfettamente nei suoni vorticosi della band vista la sua tecnica sopraffina e l'invidiabile postura e compostezza nel suonare la batteria.

 

 

 

 

La sua entrata nei Weather Report si sovrappone ad un altro ingresso nella band, quello del compianto Magic Bass Jaco Pastorius, il pitone del jazz fusion. Nella grande musica la batteria ed il basso si devono unire in un unico suono, fatto di accelerazioni e decelerazioni, e Peter e Jaco insieme rappresentano un'unione ritmica forse irripetibile.

 

 

Con 8.30, forse l'album più bello dei Weather Report, Peter vince il suo primo Grammy.

 

 

 

 

Erskine ha una discografia sterminata, piena di registrazioni studio e proprie produzioni. Collabora - solo per citarne alcuni - con Michael Bolton, Diana Krall, Michael Bublè, Al Jarreau. Tra gli "alcuni" ce n'è un altro che voglio citare: Pinone Daniele, che ci ha lasciato un vuoto amaro. 

 

 

 

 

Con Pino, Peter registra Medina (del 2001), Passi d'autore (del 2004) ed Il mio nome è Pino Daniele e vivo qui (del 2007). Mareluna, singolo dell'album Medina, è una marcia che ci coccola, condita dal ritmo pronunciato di Peter Erskine, che traccia una linea con il suo magico Triple Shuffle (sarebbe un battito in triplo, ripetuto tre volte ad una velocità che aumenta sul piatto davanti al braccio che porta il tempo e l'altro braccio a tempo alterno batte sul tom).

 

 

 

 

L'altro gruppo storico con  cui collabora per anni Erskine sono gli Steps Ahead - gruppo formato dal vibrafonista Mike Mainieri - che portano ancor più all'eccesso la frontiera musicale mischiando soul funky strumenti musicali di ogni tipo alla continua sperimentazione e ricerca di nuovi suoni. Magnetic (1986) è l'album più rivoluzionario degli Steps Ahead.