Posted on: 23 Gennaio 2018 Posted by: Francesca Muscarà Comments: 0

Giovanissima e con grinta da vendere. Nata nel 1997 a Sant’Agata Militello, in Sicilia, Alice Caioli ha già esperienza con i palcoscenici partecipando nel 2012 a Io Canto - il talent andato in onda su Canale 5 dal 2010 al 2013 - ed alle selezioni di X- Factor - arrivando sino ai bootcamp. Quest'anno la giovane artista ci riprova e si aggiudica la prima serata della  68^ Edizione del Festival della Canzone Italiana tra le Nuove Proposte, con l’etichetta Round 35.

 

Firmata dalla stessa Alice Caioli, insieme a Paolo Muscolino - il quale ne ha anche curato la produzione, la canzone è un’intensa ballade dal forte impatto melodico, ricca di suggestioni elettroniche e dal sapore r’n’b.

 

Il testo molto personale, racconta del proprio vissuto in relazione al mancato rapporto con il padre, sfruttandolo come una finestra attraverso cui mettersi comunicare con la figura paterna. Specchi rotti è la metafora della differenza tra la percezione di sè allo specchio in una visione intatta, solida e perfetta e quella che è invece la vera essenza, spesso frammentata e a pezzi.

 

 

Mi piace essere una tela bianca su cui ognuno possa vedere il quadro che desidera, sono l’autrice delle mie canzoni”. 

 

 

Alice Caioli, siciliana doc, abita ad Acquedolci, un paesino sul mare di 6000 abitanti. Inizia ad appassionarsi al mondo della musica all’età di 12 anni , attraversa un’infanzia difficile ma è l’amore per la musica a guidarla nelle decisioni più difficili nella vita, evitandole di intraprendere strade sbagliate.

 

 

In bocca al lupo Alice!