Posted on: 6 Febbraio 2018 Posted by: Benedetta Morbelli Comments: 0

 

 

 

Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
E sembrerà normale
Immaginare che il mondo
Scelga di girare
Attorno a un altro sole

 

 

È una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente
Come un fiore
Fino alle radici
È il mio regalo per te
Da dissetare e crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese

 

 

Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla

 

 

Com’era il mondo prima di te

 

 

Un giorno capiremo chi siamo
Senza dire niente
Niente di speciale
E poi ci toglieremo i vestiti
Per poter volare più vicino al sole
In una casa senza le pareti
Da costruire nel tempo
Costruire dal niente

 

 

Siamo fiori
Siamo due radici
Che si dividono per ricominciare a crescere
E siamo montagne a picco sul mare
Dal punto più alto impariamo a volare
Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese

 

 

Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla

 

 

Com’era il mondo prima di te

 

 

Ora e per sempre ti chiedo di entrare all’ultima festa e nel mio primo amore

 

 

Poi ritorniamo giù
Lungo discese pericolose
Senza difese
Ritorniamo giù
A illuminarci come l’estate
Che adesso brilla

 

 

Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te
Com’era il mondo prima di te