Posted on: 3 Giugno 2022 Posted by: Benedetta Morbelli Comments: 0

Una grande festa nel nome della musica di uno dei cantautori più amati di tutti i tempi: Lucio Dalla. Un omaggio in note quello che andrà in onda venerdì 3 giugno alle 21.25 su Rai 1 con “DallArenaLucio”. Un cast unico, dall’Arena di Verona, onorerà il cantautore bolognese interpretando alcune delle sue più belle canzoni. Conduce Carlo Conti con la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia: due padroni di casa che accompagneranno il pubblico in quello che si preannuncia come uno degli eventi live più prestigiosi del 2022.

Marco Mengoni, Alessandra Amoroso, Giuliano Sangiorgi, Samuele Bersani, Ron, Il Volo, Tommaso Paradiso, Brunori Sas, La Rappresentante Di Lista, Gigi D’Alessio, Noemi, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Marco Masini, Stadio, Francesco Gabbani, Tosca, Pierdavide Carone, Ornella Vanoni, Il Piccolo Coro dell’Antoniano: ecco i nomi degli artisti che ricorderanno Dalla, a dieci anni dalla scomparsa. A loro si aggiungono il chitarrista Ricky Portera, collaboratore storico che ha suonato negli album più acclamati del cantautore e la cantante Iskra Menarini, per 25 anni al fianco di Lucio Dalla come corista.

 

DallArenaLucio, una grande festa in ricordo di Lucio Dalla

“DallArenaLucio”, quindi, sarà l’occasione non solo di ascoltare gran parte del repertorio di Lucio, ma anche di scoprire aneddoti sulla sua vita.

Da sempre le canzoni di Lucio Dalla rappresentano uno “spaccato” del nostro Paese, hanno accompagnato intere stagioni influendo sulla cultura e sul modo di pensare: addirittura il Cinema scoprì nelle sue canzoni, nei suoi testi, la capacità di creare emozioni ed ambientazioni quasi fossero sceneggiature, lui che fu “protagonista ex machina” di un cult-movie come “Borotalco” (di e con Carlo Verdone).

Dalla è stata una figura di riferimento fondamentale nel panorama musicale italiano, forse quella più istrionica e sui generis, sicuramente volàno e modello di ispirazione per molte successive generazioni di artisti. La sua Arte ci ha donato non solo dei capolavori ma anche tantissime perle, nascoste tra le pieghe di un repertorio straordinario e sconfinato, che farà da “colonna sonora” alla serata-evento all’Arena di Verona. Il suo genio, irripetibile, è ancora oggi tra di noi e lo sarà per sempre.

 


 

Fonte: Ufficio Stampa Rai